SEZIONE 04.07 – Mercati valutari

WEEK 4
Come gestire e usare i Bitcoin

This week we’ll explore how using Bitcoins works in practice: different ways of storing Bitcoin keys, security measures, and various types of services that allow you to trade and transact with bitcoins.
Questa settimana esamineremo come funziona in pratica l’uso dei Bitcoin: diversi modi di memorizzare chiavi Bitcoin, misure di sicurezza e vari tipi di servizi che consentono di negoziare e negoziare con bitcoin.

Edward W. Felten – Professor of Computer Science and Public Affairs Princeton University

Sezione 4.7 – Mercati valutari
In segment 4.7, we’re going to look at currency exchange markets. That is markets on which you can trade BitCoins against fiat currencies like dollars and euros, etc.
We’ve talked earlier about BitCoin exchanges and other types of businesses that are involved in trading between BitCoins and fiat currencies. But now we want to look at this as a market. We want to look at the size of it, the extent of it, and how it operates, and we’ll look a little bit at the economics of this market. The first thing to understand about this, if you’re new to it, is that it operates in many ways like the market between two fiat currencies. Like the market between dollars and euros, the price will fluctuate back and forth depending on how badly people want to buy euros versus how badly people want to buy dollars on a particular day.
Nel segmento 4.7, esamineremo i mercati dei cambi. Questo è il mercato in cui puoi scambiare i BitCoin con monete fiat come dollari, euro, ecc.
Abbiamo parlato prima degli scambi di BitCoin e di altri tipi di aziende coinvolte nel trading tra BitCoin e valute legali. Ma ora vogliamo considerare questo come un mercato. Vogliamo considerare la dimensione di esso, la sua portata e il suo funzionamento, e guarderemo un po’ all’economia di questo mercato. La prima cosa da capire su questo, se sei nuovo ad esso, è che funziona in molti modi come il mercato tra due valute legali. Come il mercato tra dollari ed euro, il prezzo fluttuerà avanti e indietro a seconda di quanto male la gente vuole comprare euro contro quanto male le persone vogliono comprare dollari in un giorno particolare.
04.07.01
So in the Bitcoin markets, we can looks at data. And, in fact, there are sites like bitcoincharts, this is Bitcoin markets page on BitCoins charts which shows exchanges that trade dollars against BitCoins. And you can see there is a list of different exchanges of different places where you can trade dollars against BitCoins here from top to bottom. Up here at the top we have BitStamp which on this particular day had the highest value. For each one there is the current price for BitStamp, on the day I took this screen shot, it was $582.54. You can get graphs, you can look at the average, the volume, etc.
The 24 hour average price is $585, the volume was about 6100 bitcoins or about $3.6 over the previous 24 hours. So, you can see there’s a lot of trading here. And if you go to this site live, you can see the prices move in real time as trades get made. So this is an active market. It’s a liquid market and there are plenty of places you can go to to buy or sell Bitcoins.
Another place you can go besides an online exchange, if you want to buy or sell Bitcoins, is it you can use sites that help you meet people to trade BitCoins in real life.
Quindi, nei mercati Bitcoin, possiamo esaminare i dati. E, in effetti, ci sono siti come bitcoincharts, questa è la pagina dei mercati Bitcoin su grafici BitCoins che mostra scambi che scambiano dollari contro BitCoin. E puoi vedere che c’è un elenco di diversi scambi di luoghi diversi in cui puoi scambiare dollari con BitCoin qui dall’alto verso il basso. Qui in alto abbiamo BitStamp che in questo particolare giorno ha avuto il valore più alto. Per ognuno di essi c’è il prezzo corrente per BitStamp, il giorno in cui ho scattato questa schermata, era $ 582,54. Puoi ottenere grafici, puoi guardare la media, il volume, ecc.
Il prezzo medio di 24 ore è $ 585, il volume era di circa 6100 bitcoin o circa $ 3,6 nelle precedenti 24 ore. Quindi, puoi vedere che c’è molto trading qui. E se vai in questo sito dal vivo, puoi vedere i prezzi muoversi in tempo reale mentre le negoziazioni vengono fatte. Quindi questo è un mercato attivo. È un mercato liquido e ci sono molti posti dove puoi comprare o vendere Bitcoin.
Un altro posto dove puoi andare oltre a uno scambio online, se vuoi comprare o vendere Bitcoin, puoi utilizzare i siti che ti aiutano a incontrare le persone per scambiare i BitCoin nella vita reale.
04.07.02
So here I went to localbitcoins.com, it’s an example. I said I want to buy BitCoins in Princeton, New Jersey, United States and it gave me a bunch of results. A bunch of people who on this particular day were willing to sell me BitCoins for what price and for how many? And so I could then contact these people, I could arrange to meet them at a coffee shop somewhere or in a park or whatever it is and I could give them dollars and, in exchange, they would give me BitCoins. And so this is another way to do it, you can just find a person near you or you can find somebody you know. The very first BitCoins I bought, I bought from one of my students who owned some BitCoins. I just gave him some dollars and he pays in BitCoins into my digital wallet.
Another thing you can do is you can go to a physical place. There are some places in the world or some regular meet ups where it’s known that people go to trade bitcoins. And so you can go to a certain park, a certain street corner on a particular day and you know that there will be people standing around wanting to buy or sell bitcoins and you can do business with them. And here you see a bunch of people at one of these meet-ups all looking at their phones with their apps to transfer or verify transfer of bitcoins. And so these are all the ways that you can trade, or the popular ways that you can trade bitcoins against dollars.
Quindi qui sono andato su localbitcoins.com, è un esempio. Ho detto che voglio comprare BitCoins a Princeton, nel New Jersey, negli Stati Uniti e mi ha dato un sacco di risultati. Un gruppo di persone che in questo particolare giorno erano disposte a vendermi BitCoin per quale prezzo e per quanti? E così potevo quindi contattare queste persone, potevo organizzarle per incontrarle in una caffetteria da qualche parte o in un parco o qualunque cosa fosse e potevo dare loro dollari e, in cambio, mi avrebbero dato BitCoin. E quindi questo è un altro modo per farlo, puoi semplicemente trovare una persona vicino a te o trovare qualcuno che conosci. I primi BitCoin che ho comprato, li ho acquistati da uno dei miei studenti che possedeva alcuni BitCoin. Gli ho appena dato alcuni dollari e lui paga in BitCoins nel mio portafoglio digitale.
Un’altra cosa che puoi fare è che puoi andare in un luogo fisico. Ci sono alcuni posti nel mondo o alcuni incontri regolari dove si sa che le persone vanno a scambiare bitcoin. E così puoi andare in un certo parco, in un certo angolo di strada in un giorno particolare e sai che ci saranno persone in giro che vogliono comprare o vendere bitcoin e puoi fare affari con loro. E qui vedi un gruppo di persone in uno di questi incontri che guardano i loro telefoni con le loro app per trasferire o verificare il trasferimento di bitcoin. E così questi sono tutti i modi in cui puoi commerciare, o i modi popolari in cui puoi scambiare bitcoin con dollari.
04.07.03
Okay, now this is a market, as I said, and the market matches buyers who want to do one thing with sellers who are willing to do the opposite thing. It’s a relatively large market, meaning millions of US dollars per day pass through it. It’s not like the New York stock exchange or it’s not like the dollars to euros market, which is vastly larger. But it’s relatively large so that there is a notion of a consensus price and that a person who wants to come into this market to buy or sell a modest amount, at least, will always be able to find the part.
The price of this market, this consensus price, like the price of anything in a liquid market, will be set by supply and demand. That is what is the supply of bitcoins that might potentially be sold and what is the demand for bitcoins by people who have dollars? The price through this market mechanism will be set to the level that matches supply and demand. But let’s dig in to that a little bit more.
Ok, ora questo è un mercato, come ho detto, e il mercato corrisponde agli acquirenti che vogliono fare una cosa con venditori che sono disposti a fare la cosa opposta. È un mercato relativamente grande, che significa che ne passano milioni di dollari al giorno. Non è come la borsa di New York o non è come il mercato dei dollari in euro, che è molto più grande. Ma è relativamente grande, quindi c’è una nozione di un prezzo di consenso e che una persona che vuole entrare in questo mercato per comprare o vendere un importo modesto, almeno, sarà sempre in grado di trovare la parte.
Il prezzo di questo mercato, questo prezzo di consenso, come il prezzo di qualsiasi cosa in un mercato liquido, sarà fissato dall’offerta e dalla domanda. Questo è l’offerta di bitcoin che potrebbero potenzialmente essere venduti e qual è la domanda di bitcoin da parte di chi ha dollari? Il prezzo attraverso questo meccanismo di mercato sarà impostato al livello corrispondente all’offerta e alla domanda. Ma approfondiamoci un po ‘di più.
04.07.04
First of all let’s talk about what is the supply of bitcoins. The supply of bitcoins, that is the bitcoins that you might possibly buy in one of these markets is, first of all, equal to the supply of Bitcoins that are in circulation. Currently, of course there’s a fixed number of Bitcoins in circulation. At the time of this filming it’s about 13.1 million. And the rules of Bitcoin, as they currently stand, say that this number will slowly go up and hit a limit of 21 million eventually.
But you might also sometimes include demand deposits of Bitcoins. That is, if someone has put money into their account in a Bitcoin exchange, and the account doesn’t keep a full reserve to meet every single deposit, then you’ll have demand deposits at that exchange that are larger than the number of coins that the exchange is holding. And depending on exactly what question you’re asking about the market it might or might not be correct to include demand deposits in the supply. So when should you include demand deposits? Well basically you should include demand deposits in a market analysis when demand deposited money can be sold in that market. So for example, if you’re talking about exchange of dollars for Bitcoins, that can happen in an exchange. If I have Bitcoins demand deposited in an exchange, I can trade those for dollars. And so if that’s the scenario you’re looking at, it would make sense to include demand deposits in that exchange as part of the supply. It’s worth noting as well that when economists conventionally talk about the supply of fiat currency, they typically include in the money supply, not only the currency that’s in circulation, that is the actual paper and metal money, but also the total amount of demand deposits. And that’s for the logical reason that people can actually spend their demand deposited money to buy stock.
And so although it’s tempting to say that the supply of BitCoins is fixed at 13.1 million currently, or 21 million eventually, for some purposes we have to include demand deposits, where those demand deposits function like money. And so the supply might not be fixed in the way that some BitCoin advocates claim. And we could need to look at the circumstances that the particular market were talking about in order to understand what the proper money supply is. But let’s assume we’ve agreed on what supply we’re using based on what market we’re analyzing. Let’s now look at demand.
Prima di tutto parliamo di cosa è la fornitura di bitcoin. La fornitura di bitcoin, ovvero i bitcoin che potresti comprare in uno di questi mercati, è, prima di tutto, uguale alla fornitura di Bitcoin in circolazione. Attualmente, ovviamente, c’è un numero fisso di Bitcoin in circolazione. Al momento di queste riprese sono circa 13,1 milioni. E le regole di Bitcoin, come stanno attualmente, dicono che questo numero salirà lentamente e alla fine raggiungerà un limite di 21 milioni.
Ma a volte potresti anche includere depositi di Bitcoin a richiesta. Cioè, se qualcuno ha messo soldi nel proprio account in una borsa Bitcoin, e l’account non viene mantenuto una riserva completa per soddisfare ogni singolo deposito, quindi avrai depositi a vista in quella borsa che sono più grandi del numero di monete che lo scambio tiene. E a seconda esattamente di quale domanda stai ponendo sul mercato potrebbe o non potrebbe essere corretto includere i depositi a vista nella fornitura. Quindi quando dovresti includere i depositi a vista? Beh, in pratica dovresti includere i depositi della domanda in un’analisi di mercato quando la domanda di denaro depositato può essere venduta in quel mercato. Quindi, per esempio, se stai parlando di cambio di dollari per Bitcoin, ciò può accadere in uno scambio. Se ho una domanda di Bitcoin depositata in uno scambio, posso scambiarla con dollari. Quindi, se questo è lo scenario che stai guardando, sarebbe opportuno includere i depositi a vista in quella borsa come parte della fornitura. Vale la pena notare che quando gli economisti parlano convenzionalmente dell’offerta di moneta legale, di solito includono nell’offerta di moneta, non solo la valuta in circolazione, cioè la moneta cartacea e metallica, ma anche l’ammontare totale dei depositi a vista . E questo è per la ragione logica per cui le persone possono effettivamente spendere la loro domanda per depositare denaro per comprare azioni.
E così anche se è allettante dire che la fornitura di BitCoin è fissata a 13,1 milioni attualmente, o 21 milioni alla fine, per alcuni scopi dobbiamo includere i depositi a vista, dove i depositi a vista funzionano come il denaro. E quindi la fornitura potrebbe non essere corretta nel modo in cui alcuni sostenitori di BitCoin rivendicano. E potremmo aver bisogno di guardare alle circostanze di cui parlava il mercato in particolare per capire quale sia l’offerta di moneta adeguata. Ma supponiamo di essere d’accordo su quale fornitura stiamo utilizzando in base al mercato che stiamo analizzando. Diamo ora un’occhiata alla domanda.
04.07.05
There are really two main sources of demand for bitcoins. There is demand for Bitcoins as a way of mediating fiat-currency transactions and there is demand for Bitcoins as an investment. So, first let’s look at mediating fiat-currency transactions. So, here is the scenario. Imagine that Alice wants to buy something from Bob or wants to pay some money to Bob. And Alice and Bob want to transfer, let’s say, a certain number of dollars. But they find it convenient to use Bitcoin to do this transfer. Perhaps they’re at a distance, Alice wants to be able email the money to Bob. Perhaps they like the fact that they can have very low transaction fees in Bitcoin and lower than some other service. Whatever the reason they want to use Bitcoins to mediate this transaction. So, the way that works is this, that first, Alice buys Bitcoins for dollars. Alice then sends those Bitcoins to Bob as a Bitcoin transaction.
Once that transaction is recorded in the block chain and it’s confirmed to Bob’s satisfaction, Bob will sell those Bitcoins for dollars and get the dollars back. So Alice starts by putting in dollars, Bob ends by getting out dollars. But the key thing for the purpose of BitCoin demand is that the BitCoins that are mediating this transaction that are bought by Alison step one and sold by Bob in step three have to be taken out of circulation and they’re devoted to serving this transaction during the time that the transaction’s going on. And that creates a demand for those BitCoins. If there are a lot of people who want to mediate transactions like this, whether those fiat-currency transactions or other transactions, if they want to mediate transactions, that will generate demand for bitcoins. So, that’s the first source of demand. The second source of demand is that bitcoin is sometimes demanded as an investment. That is somebody wants to buy bitcoins and hold them in the hope that the price of bitcoins will go up in the future and that they’ll be able to sell them. So to the extent that people are buying and holding those bitcoins, those bitcoins are out of circulation. But there’s a demand to buy bitcoins at least depending on the price. When the price is low, you might expect a lot of people to want to buy bitcoins as an investment. But if the price goes up very high, then the demand for Bitcoins as an investment won’t be as high. So that’s the second source of demand. Now we can do some simple economic modeling to understand how these markets will behave. And I’m not going to do a full model here, although that’s an interesting exercise. What I want to do is look specifically, at the market at the effect of this transaction mediation demand and what affect that might have on the price of bitcoins. And we can build a simple model for doing that.
Ci sono davvero due principali fonti di domanda per i bitcoin. C’è una domanda di Bitcoin come mezzo per mediare transazioni in valuta fiat e c’è domanda per Bitcoin come investimento. Quindi, per prima cosa guardiamo alla mediazione delle transazioni in valuta fiat. Quindi, ecco lo scenario. Immagina che Alice voglia comprare qualcosa da Bob o voglia pagare qualche soldo a Bob. E Alice e Bob vogliono trasferire, diciamo, un certo numero di dollari. Ma trovano comodo usare Bitcoin per fare questo trasferimento. Forse sono a distanza, Alice vuole essere in grado di inviare i soldi a Bob. Forse apprezzano il fatto che possono avere commissioni di transazione molto basse in Bitcoin e inferiori rispetto ad altri servizi. Qualunque sia la ragione per cui vogliono usare Bitcoin per mediare questa transazione. Quindi, il modo in cui funziona è questo, per prima cosa, Alice compra Bitcoin per dollari. Alice invia quindi quei Bitcoin a Bob come transazione Bitcoin.
Una volta che la transazione è stata registrata nella catena di blocco e confermata dalla soddisfazione di Bob, Bob venderà quei Bitcoin per dollari e recupererà i dollari. Quindi Alice inizia mettendo in dollari, Bob finisce riscuotendo dollari. Ma la cosa fondamentale ai fini della domanda di BitCoin è che i BitCoin che stanno mediando questa transazione che vengono acquistati da Alison al primo passaggio e venduti da Bob al terzo passaggio devono essere messi fuori circolazione e sono dedicati a servire questa transazione durante il tempo in cui la transazione sta succedendo. E questo crea una richiesta per quei BitCoin. Se ci sono molte persone che vogliono mediare transazioni come questa, se quelle transazioni in valuta fiat o altre transazioni, se vogliono mediare transazioni, genereranno la domanda di bitcoin. Quindi, questa è la prima fonte di domanda. La seconda fonte di domanda è che a volte il bitcoin viene richiesto come investimento. Quello è che qualcuno vuole comprare bitcoin e tenerli nella speranza che il prezzo dei bitcoin salirà in futuro e che saranno in grado di venderli. Quindi, nella misura in cui le persone acquistano e tengono quei bitcoin, quei bitcoin sono fuori circolazione. Ma c’è una domanda per comprare bitcoin almeno a seconda del prezzo. Quando il prezzo è basso, ci si potrebbe aspettare che molte persone vogliano acquistare bitcoin come investimento. Ma se il prezzo sale molto, allora la domanda di Bitcoin come investimento non sarà così alta. Questa è la seconda fonte di domanda. Ora possiamo fare alcuni semplici modelli economici per capire come si comportano questi mercati. E non ho intenzione di fare un modello completo qui, anche se questo è un esercizio interessante. Quello che voglio fare è guardare in modo specifico, al mercato, all’effetto di questa richiesta di mediazione della transazione e che effetto potrebbe avere sul prezzo dei bitcoin. E possiamo costruire un modello semplice per farlo.
04.07.06
So here’s a simple model of the demand that is driven by transactions, by transaction mediation and what it tells us about what the price should be.
So we’re going to assume some parameters here, first we’re going to say T is equal to the total transaction value that’s going to be mediated via bitcoins by everyone who’s participating in the market. And that’s going to be measured in dollars per second. We’re going to assume for simplicity that the people who want to mediate these transactions have in mind a certain dollar value of the transaction. Or if it’s some other fiat currency we’ll translate it into dollars for simplicity. So there’s a certain number of dollars per second of transactions that need to be mediated.
We’re going to say, D is equal to the duration of time that bitcoins need to be held out of circulations in order to mediate a transaction. That’s the time from when the payer buys the bitcoins to when the receiver is able to sell them back into the market, and we’ll measure that in seconds.
And then S is going to be the supply of bitcoins that are available for this purchase. And so that’s going to be all the bitcoins that exist, that is, all of the hard currency bitcoins, all of the 13.1 million or eventually up to 21 million bitcoins. Not including those that are held out by people as long term investments. So at any point in time there’s some supply of Bitcoins that are sloshing around and available for this purpose. Okay, and now we can do some calculations. The first thing we’ll do is we’ll calculate how many Bitcoins become available in order to service transactions per second. Well, there are S bitcoins in total that are used. And because they are taken out of circulation for a time of D seconds, then every second about 1 over D fraction of those bitcoins will become newly available because they will emerge from that out of circulation state. And so on average, S over D bitcoins will become available for mediating transactions every second.
That’s the supply side. On the demand side, the number of bitcoins per second that are needed to mediate transactions, well we have T dollars worth of transactions to mediate. And in order to mediate $1 worth of transaction we need one over P bitcoins. That is, we need to take this T, which is measured in dollars per second, and divide it by the price in dollars per bitcoin, and the result we get is bitcoins per second. These are the number of bitcoins per second that are needed in order to serve all the transactions that people want to serve. Okay, so if you look for a particular second of time, for that second, there is a supply of Bitcoins of S over D and there is a demand of T over P. And now, if you think about the dynamics of this market, it behaves like many markets, in that, the price will fluctuate in order to bring supply into line with demand. if the supply is higher than the demand, then there are Bitcoins that are going unsold. And so the people who are selling Bitcoins will be willing to lower their price to try to sell those Bitcoins. And so the price will come down if supply is higher than demand. And when the price comes down, that will cause demand actually to go up. Because, P, the price is in the denominator of demand so if supply is bigger than demand, then demand will be pulled up.
On the other hand, if demand is higher than supply, that means that there are people who want to get bit coins to mediate a transaction who can’t get them because there aren’t enough bitcoins around. And so those people will bid more, in order to get their Bitcoins. They’ll have to bid more, because there’ll be a lot of competition for that limited supply of Bitcoins. And so if the demand is higher than the supply, the result is that price will go up. And when price goes up, then because price is in the denominator of the demand, that means demand will come back down. Demand for Bitcoins will come back down as the price goes up. So if you have supply here, and demand here, then the demand will be pulled down toward the supply, right? And so if the supply is at some point that the demand, we’ve argued, will always be pulled toward the supply and, in fact, the two will come into equilibrium. And so the equilibrium condition, the point where you’ll end up in this market is where this supply S over D, is equal to the demand T over P. And so if you set those two expressions equal to each other and then you solve for P, the price, what you get is this, that an equilibrium, the price should be equal to T times D divided by S. All right, so what does this mean? Well, one thing we can conclude about this is that if you think of D the duration as not changing, because probably the duration, you need to hold the BitCoin to do a transaction, is not going to change. So if D doesn’t change and if S, the supply, is not changing, then what this tells us is that the price is going to be proportional to the demand for transaction mediation as measured in dollars. And so if demand for transaction mediation in dollars doubles, then the price of bitcoins should double. And we could in fact, graph the price against some estimate of the demand for transaction mediation and see whether they match up. And when economists do this, they do tend to match up pretty well.
So we could graph the price of bitcoins against the demand for transaction mediation as you can estimated in hours per second. And those thing should tend to be proportional over time and when the economists do that, they tend to do the match up pretty well.
The other thing we can note is that supply is in the denominator here, and that supply includes only the BitCoins that aren’t being held as investments. And so what that tells us is, if more people are buying BitCoin as an investment, the result would be that coins are withdrawn from this status where they are available to mediate transactions. And so the S that we’re using here will go down.
So that if investors are buying a lot of BitCoins, it will drive down S and therefore P will go up and so that makes sense. If there’s more demand on the investment side, then the price that you need to pay to mediate a transaction will go up.
Now this is not a full model of the market. In order to have a full model, we need to take into account the activities of investors. We need to bear in mind that investors will demand bitcoins when they believe that the price will be higher in the future. And so we need to think about investors expectations and investors expectations, of course, have something to do with what is the expected total transaction value demand in the future. And we could build a model that’s more complex. I’m not going to do that here, but you get a flavor of the kind of thing that you can do.
So the bottom line here is that there is a market between BitCoins and dollars or BitCoins and other Fiat currencies that that market has enough liquidity that you could buy or sell in modest quantities in a reliable way, although the price does go up and down. And that it’s possible to do economic modelling and get some idea of how supply and demand interact in this market and predict what the market might do. As long as you understand unknowable things like how much are people going to want to use Bitcoin to mediate transactions in the future. That kind of economic modelling is important to do and very informative, and I’m sure that there are people who are doing it in some detail today. But a detailed economic model of this market is beyond the scope of this course.
Quindi ecco un semplice modello della domanda che è guidata dalle transazioni, dalla mediazione delle transazioni e da cosa ci dice su quale dovrebbe essere il prezzo.
Quindi assumeremo alcuni parametri qui, prima diremo che T è uguale al valore totale della transazione che sarà mediata dai bitcoin da parte di tutti coloro che partecipano al mercato. E questo sarà misurato in dollari al secondo. Assumeremo per semplicità che le persone che vogliono mediare queste transazioni hanno in mente un certo valore in dollari della transazione. O se è un’altra valuta fiat, la traduciamo in dollari per semplicità. Quindi c’è un certo numero di dollari al secondo di transazioni che devono essere mediate.
Stiamo andando a dire che D è uguale alla durata del tempo in cui i bitcoin devono essere tenuti fuori dalle circolazioni al fine di mediare una transazione. Questo è il tempo da quando il pagatore acquista i bitcoin quando il ricevitore è in grado di venderli sul mercato, e lo misureremo in pochi secondi.
E poi S sarà la fornitura di bitcoin che sono disponibili per questo acquisto . E così saranno tutti i bitcoin che esistono, cioè tutti i bitcoin valutari, tutti i 13,1 milioni o eventualmente fino a 21 milioni di bitcoin. Escluso quelli che sono detenuti dalle persone come investimenti a lungo termine. Quindi, in qualsiasi momento nel tempo, ci sono alcuni rifornimenti di Bitcoin che sono in agguato e disponibili per questo scopo. Ok, e ora possiamo fare alcuni calcoli. La prima cosa che faremo è calcolare il numero di Bitcoin disponibili per le transazioni al secondo. Bene, ci sono S bitcoin in totale che vengono utilizzati. E poiché sono messi fuori circolazione per un tempo di D secondi, allora ogni secondo circa 1 frazione su D di quei bitcoin diventerà nuovamente disponibile perché emergeranno da quello stato di circolazione. E così, in media, i bitcoin S su D diventeranno disponibili per mediare transazioni ogni secondo.
Quello è il lato dell’offerta. Dal punto di vista della domanda, il numero di bitcoin al secondo necessari per mediare le transazioni, beh, abbiamo un valore in dollari di transazioni da mediare. E per mediare il valore di $ 1 di transazione abbiamo bisogno di uno su P bitcoin. Cioè, dobbiamo prendere questo T, che è misurato in dollari al secondo, e dividerlo per il prezzo in dollari per bitcoin, e il risultato che otteniamo è bitcoin al secondo. Questi sono il numero di bitcoin al secondo necessari per servire tutte le transazioni che le persone vogliono servire. Va bene, quindi se cerchi un particolare secondo tempo, per quel secondo c’è una scorta di Bitcoin di S su D e c’è una domanda di T su P. E ora, se pensi alle dinamiche di questo mercato, si comporta come molti mercati, in quanto il prezzo fluttuerà al fine di allineare l’offerta alla domanda. se l’offerta è superiore alla domanda, allora ci sono Bitcoin che stanno invenduti. E così le persone che stanno vendendo Bitcoin saranno disposte ad abbassare il loro prezzo per provare a vendere quei Bitcoin. E così il prezzo scenderà se l’offerta è più alta della domanda. E quando il prezzo scende, ciò farà sì che la domanda salga effettivamente. Perché, P, il prezzo è al denominatore della domanda, quindi se l’offerta è più grande della domanda, allora la domanda verrà tirata su.
D’altra parte, se la domanda è più alta dell’offerta, ciò significa che ci sono persone che vogliono ottenere un po ‘ monete per mediare una transazione che non può ottenerle perché non ci sono abbastanza bitcoin in giro. E così quelle persone offriranno di più, al fine di ottenere i loro Bitcoin. Dovranno fare di più, perché ci sarà molta concorrenza per quella fornitura limitata di Bitcoin. E quindi se la domanda è superiore alla fornitura, il risultato è che il prezzo salirà. E quando il prezzo sale, allora perché il prezzo è al denominatore della domanda, ciò significa che la domanda tornerà indietro. La domanda di Bitcoin tornerà indietro quando il prezzo sale. Quindi se tu hai rifornimento qui, e richiedi qui, allora la richiesta verrà abbassata verso l’offerta, giusto? E quindi se l’offerta è a un certo punto che la domanda, abbiamo sostenuto, sarà sempre tirata verso l’offerta e, in effetti, i due entreranno in equilibrio. E così la condizione di equilibrio, il punto in cui finirai in questo mercato è dove questa offerta S su D, è uguale alla domanda T su P. E quindi se imposti queste due espressioni uguali l’una all’altra e poi risolvi per P, il prezzo, quello che ottieni è questo, che un equilibrio, il prezzo dovrebbe essere uguale a T volte D diviso per S. Va bene, allora cosa significa? Bene, una cosa che possiamo concludere su questo è che se pensi a D la durata come non cambia, perché probabilmente la durata, devi tenere il BitCoin per fare una transazione, non cambierà. Quindi se D non cambia e se S, l’offerta, non cambia, allora ciò che ci dice è che il prezzo sarà proporzionale alla domanda di mediazione delle transazioni, misurata in dollari. E quindi se la domanda di mediazione delle transazioni in dollari raddoppia, allora il prezzo dei bitcoin dovrebbe raddoppiare. E potremmo in effetti, tracciare un grafico del prezzo rispetto a una stima della domanda di mediazione delle transazioni e vedere se corrispondono. E quando gli economisti fanno questo, tendono ad abbinarsi abbastanza bene.
Così potremmo rappresentare graficamente il prezzo dei bitcoin rispetto alla domanda di mediazione delle transazioni, come puoi stimare in ore al secondo. E quelli cose dovrebbe essere tendenzialmente proporzionale nel tempo e quando gli economisti fanno ciò, tendono a fare abbastanza bene la partita.
L’altra cosa che possiamo notare è che l’offerta è nel denominatore qui, e quella fornitura include solo i BitCoin che non sono ” t essere considerati come investimenti. E quindi quello che ci dice è, se più persone stanno comprando BitCoin come investimento, il risultato sarebbe che le monete vengono ritirate da questo stato dove sono disponibili per mediare le transazioni. E così la S che stiamo usando qui andrà giù.
Quindi, se gli investitori stanno comprando molti BitCoin, guiderà verso il basso S e quindi P salirà e quindi ha senso. Se c’è più richiesta sul lato degli investimenti, allora il prezzo che devi pagare per mediare una transazione aumenterà.
Ora questo non è un modello completo del mercato. Per avere un modello completo, dobbiamo tenere conto delle attività degli investitori. Dobbiamo tenere presente che gli investitori chiederanno bitcoin quando ritengono che il prezzo sarà più alto in futuro. E quindi abbiamo bisogno di pensare alle aspettative degli investitori e le aspettative degli investitori, ovviamente, hanno qualcosa a che fare con ciò che è la domanda totale prevista di valore delle transazioni in futuro. E potremmo costruire un modello più complesso. Non ho intenzione di farlo qui, ma ottieni il sapore del tipo di cosa che puoi fare.
La linea di fondo qui è che esiste un mercato tra BitCoin e dollari o BitCoin e altre valute Fiat che quel mercato ha abbastanza liquidità da poter essere acquistata o venduta in quantità modeste in modo affidabile, anche se il prezzo sale e scende. E che è possibile fare modelli economici e avere un’idea di come l’offerta e la domanda interagiscono in questo mercato e prevedere cosa potrebbe fare il mercato. Finché capisci cose inconoscibili come quante persone vorranno usare Bitcoin per mediare le transazioni in futuro. Quel tipo di modello economico è importante da fare e molto informativo, e sono sicuro che ci sono persone che lo stanno facendo in dettaglio oggi. Ma un modello economico dettagliato di questo mercato va oltre lo scopo di questo corso.
[top]
© Edward W. Felten – Professor of Computer Science and Public Affairs Princeton University
SEZIONE 04.06
Commissioni di transazione
SEZIONE 05.01
Il compito dei minatori Bitcoin