SEZIONE 04.06 – Commissioni di transazione

WEEK 4
Come gestire e usare i Bitcoin

This week we’ll explore how using Bitcoins works in practice: different ways of storing Bitcoin keys, security measures, and various types of services that allow you to trade and transact with bitcoins.
Questa settimana esamineremo come funziona in pratica l’uso dei Bitcoin: diversi modi di memorizzare chiavi Bitcoin, misure di sicurezza e vari tipi di servizi che consentono di negoziare e negoziare con bitcoin.

Edward W. Felten – Professor of Computer Science and Public Affairs Princeton University

Sezione 4.6 – Commissioni di transazione
In Segment 4.6, we’ll talk about Transaction Fees. This is a topic that’s come up before in a previous lecture and we’ll come up again later in a later lecture.
And transaction fees are one of the bits of how the engine room of bitcoin works, if you will, and it touches a bunch of different topics. So what I wanna talk about here today is the practical details of how transaction fees are set in bitcoin today. We talked about storage in this lecture. We talked about payment services. We talked about exchanges. But bottom line is whenever a transaction is put into the BitCoin block chain that transaction might pay transaction fees.
Nel segmento 4.6, parleremo delle Commissioni di transazione. Questo è un argomento che è già emerso in una lezione precedente e torneremo più tardi in una conferenza successiva.
E le spese di transazione sono uno dei bit di come funziona la sala macchine di bitcoin, se vuoi, e tocca un sacco di argomenti diversi. Quindi quello di cui voglio parlare qui oggi sono i dettagli pratici di come le tasse di transazione sono impostate in bitcoin oggi. Abbiamo parlato di archiviazione in questa conferenza. Abbiamo parlato dei servizi di pagamento. Abbiamo parlato di scambi. Ma la linea di fondo è ogni volta che una transazione viene inserita nella catena di blocchi BitCoin che la transazione potrebbe pagare le spese di transazione.
04.06.01
Now recall from a previous lecture, that a transaction fee is just defined to be the difference the total value of coins that go into a transaction minus the total value of coins that come out. The inputs have to be always at least as big as the outputs because a regular transaction can’t create coins. But if the inputs are a little bigger than the outputs, then the difference is deemed to be a transaction fee. And that transaction fee goes to the miner who recorded this transaction, the miner who made the block that records this transaction.
The economics of transaction fees are interesting, and we’ll come back to this in a later lecture. But what I wanna talk about today is how transaction fees are actually set in BitCoin as it operates, as of the time of this film. These things do change from time to time, but we’ll give you a snapshot of what’s going on right now.
Ora ricorda da una lezione precedente, che una commissione di transazione è appena stata definita come la differenza del valore totale delle monete che entrano in una transazione meno il valore totale delle monete che escono. Gli input devono essere sempre grandi almeno quanto le uscite perché una transazione regolare non può creare monete. Ma se gli input sono un po ‘più grandi delle uscite, allora la differenza è considerata una commissione di transazione. E quella commissione di transazione va al minatore che ha registrato questa transazione, il minatore che ha fatto il blocco che registra questa transazione.
L’economia delle commissioni di transazione è interessante, e torneremo su in una lezione successiva. Ma quello di cui voglio parlare oggi è il modo in cui le commissioni di transazione vengono effettivamente impostate in BitCoin mentre opera, al momento del film. Queste cose cambiano di volta in volta, ma ti forniremo un’istantanea di ciò che sta accadendo in questo momento.
04.06.02
Okay so why do transaction fees exist at all. Well the reason is, is that there’s some cost that someone has to incur in order to relay your transaction. The nodes in the BitCoin peer to peer network need to relay your transaction. And ultimately a minor needs to build your transaction into their block. And it costs them a little bit of computational effort to do that and the time that they spend calculating a block that’s slightly larger because it contains your transaction is time that they could otherwise have spent trying to make a block and get a block reward. So there is a cost both to the peers in the peer to peer network and to the miners of incorporating your transaction. So the idea of a transactions fee is to somehow compensate people for those costs that they incur because your transaction exists. Generally you’re free to set the transaction fee to whatever you want it to be, you can pay no fee or you can pay a high fee. But as a general matter if you pay a higher transaction fee It’s natural that your transaction will be relayed and recorded more quickly and more reliably.
Ok, quindi, perché esistono commissioni di transazione. Beh, la ragione è che c’è un costo che qualcuno deve sostenere per trasmettere la transazione. I nodi nella rete peer-to-peer di BitCoin devono inoltrare la transazione. E in definitiva un minore ha bisogno di costruire la tua transazione nel loro blocco. E costa loro un po ‘di sforzo computazionale per farlo e il tempo che impiegano a calcolare un blocco leggermente più grande perché contiene la tua transazione è il tempo che altrimenti avrebbero potuto spendere cercando di fare un blocco e ottenere una ricompensa per un blocco. Quindi c’è un costo sia per i peer della rete peer to peer che per i minatori di incorporare la transazione. Quindi l’idea di una commissione per le transazioni è in qualche modo di compensare le persone per quei costi che sostengono perché la transazione esiste. Generalmente sei libero di impostare la commissione di transazione su qualsiasi cosa tu voglia, non puoi pagare alcuna commissione o puoi pagare una commissione elevata. Ma, in generale, se paghi una commissione più elevata, è naturale che la tua transazione venga inoltrata e registrata più rapidamente e in modo più affidabile.
04.06.03
So the current consensus transaction fees are as follows. First of all, a no fee is charged if the transaction is less than 1,000 bytes in size, in total size. If all of the outputs of the transaction are one 100th of a BitCoin or larger, that’s currently worth $5 or $6 US. And if the priority of the transaction, according to a certain formula is large enough. The priority formula works like this. You look at all of the inputs to the transaction, and for each one you add the product of the age of that input times the value of that input in BitCoins. You add that up over all the inputs, then you divide by the transaction size. So if you meet these three requirements, then no fee will typically be charged, and your transaction will be relayed, and it will be recorded in the blockchain without a fee. Otherwise a fee is charged and that fee is about .0001 BitCoins per 1,000 bytes and that’s a fraction of a US penny per 1,000 bytes. Now just as an aside the approximate size of a transaction based on the number of inputs and the number of outputs is about 148 bytes per each input plus about 34 bytes per each output plus about ten bytes for other information. And so, a transaction that’s of small size has maybe two inputs and two outputs, its size would be four to five hundred bytes.
Quindi le attuali commissioni di transazione del consenso sono le seguenti. Prima di tutto, non viene addebitata alcuna commissione se la transazione ha dimensioni inferiori a 1.000 byte, in termini di dimensioni totali. Se tutte le uscite della transazione sono un centesimo di un BitCoin o più grande, vale attualmente $ 5 o $ 6 US [quindi all’epoca di registrazione di queste lezioni il valore del Bitcoin oscillava fra i 500 e i 600 US$ – forse era il 2016 NdR] E se la priorità della transazione, secondo una certa formula è abbastanza grande. La formula prioritaria funziona così. Osservi tutti gli input della transazione e per ognuno di essi aggiungi il prodotto dell’età di quell’input per il valore di quell’input in BitCoins. Si aggiunge a tutti gli input, quindi si divide per la dimensione della transazione. Pertanto, se soddisfi questi tre requisiti, in genere non verrà addebitato alcun costo e la transazione verrà inoltrata e verrà registrata nella blockchain senza commissioni. In caso contrario, viene addebitata una commissione e tale commissione è di circa 0,0001 BitCoin per 1.000 byte e questa è una frazione di un centesimo USA per 1.000 byte. Ora, a parte la dimensione approssimativa di una transazione basata sul numero di ingressi e il numero di uscite è di circa 148 byte per ciascun ingresso più circa 34 byte per ogni uscita più circa dieci byte per altre informazioni. E così, una transazione di piccole dimensioni ha forse due input e due output, le sue dimensioni sarebbero da quattro a cinquecento byte.
04.06.04
All right, now the current status quo is that most miners enforce the consensus fee structure. Which means that they will either not service or will service less transactions that don’t meet the consensus fee structure.
So if you don’t pay the consensus fee your transactions will typically take longer to be recorded. It’s worth noting that if you pay a small fee, that because of the way priority calculation works, the priority includes age of your BitCoins. The longer your transaction sits without being recorded, the higher its priority will get because its BitCoins get slowly older. But in any case, if you haven’t paid the consensus fee, your transactions will probably take longer to find their way into the block chain. Maybe that’s okay with you. Most miners prioritize transaction based on the fees that are paid, and based on the priority formula. And I’m not gonna go into the details of how that works, but if you pay more or if your priority is higher according to the formula, then your transaction probably gets memorialized first.
Now finally, I said this was the consensus, and that most miners do it. But in fact, there are other miners who don’t enforce these rules. And who will record and operate on a transaction even if it pays a smaller fee or no fee at all. So if you make a transaction that doesn’t meet the fee requirements it will probably find its way in the block chain anyway. But the way to get your transaction recorded more quickly and more reliably is to pay the consensus fee. And that’s why most wallet software and most payment services include the consensus fee structure in the payments that go on. And so you’ll see a little bit of money raked off for transaction fees when you engage in everyday BitCoin business.
Va bene, ora lo status quo attuale è che la maggior parte dei minatori applica la struttura delle tariffe di consenso. Il che significa che non funzioneranno o eseguiranno meno transazioni che non soddisfano la struttura della commissione di consenso.
Pertanto, se non si paga la commissione di consenso, le transazioni richiedono in genere più tempo per essere registrate. Vale la pena notare che se si paga una piccola quota, a causa del modo in cui funziona il calcolo delle priorità, la priorità include l’età dei BitCoin. Più lunga è la transazione senza essere registrata, maggiore sarà la sua priorità perché i suoi BitCoin crescono lentamente. Ma in ogni caso, se non hai pagato la quota di consenso, le tue transazioni impiegheranno probabilmente più tempo per trovare la loro strada nella catena di blocco. Forse va bene per te. La maggior parte dei minatori attribuisce priorità alla transazione in base alle tariffe pagate e in base alla formula di priorità. E non entrerò nei dettagli di come funziona, ma se paghi di più o se la tua priorità è più alta in base alla formula, la transazione verrà probabilmente prima memorizzata.
Ora finalmente, ho detto questa è stato il consenso e la maggior parte dei minatori lo fa. Ma in realtà, ci sono altri minatori che non applicano queste regole. E chi registrerà e opererà su una transazione anche se paga una commissione più piccola o nessuna commissione. Quindi, se si effettua una transazione che non soddisfa i requisiti tariffari, probabilmente si troverà comunque nella catena di blocchi. Ma il modo per ottenere la transazione registrata più rapidamente e in modo più affidabile è pagare la quota di consenso. Ed è per questo che la maggior parte dei software di portafoglio e la maggior parte dei servizi di pagamento includono la struttura delle commissioni di consenso nei pagamenti in corso. E così vedrai un po ‘di denaro prelevato per le spese di transazione quando ti impegni nel business di BitCoin di tutti i giorni.
[top]
© Edward W. Felten – Professor of Computer Science and Public Affairs Princeton University
SEZIONE 04.05
Servizi di pagamento
SEZIONE 04.07
Mercati-valutari