SEZIONE 04.05 – Servizi di pagamento

WEEK 4
Come gestire e usare i Bitcoin

This week we’ll explore how using Bitcoins works in practice: different ways of storing Bitcoin keys, security measures, and various types of services that allow you to trade and transact with bitcoins.
Questa settimana esamineremo come funziona in pratica l’uso dei Bitcoin: diversi modi di memorizzare chiavi Bitcoin, misure di sicurezza e vari tipi di servizi che consentono di negoziare e negoziare con bitcoin.

Edward W. Felten – Professor of Computer Science and Public Affairs Princeton University

Sezione 4.5 – Servizi di pagamento
In segment 4.5 we’ll talk about payment services. Thus far we’ve talked about how you can store and manage your Bitcoins. Now we’re gonna talk about how a merchant can accept payment in Bitcoins in a practical way.
Nel segmento 4.5 parleremo dei servizi di pagamento. Finora abbiamo parlato di come puoi immagazzinare e gestire i tuoi Bitcoin. Ora parleremo di come un commerciante può accettare pagamenti in Bitcoin in modo pratico.
04.05.01
So the scenario here is that we have a merchant. Maybe it’s an online seller of some kind of goods or services. Maybe it’s a local retail merchant, and they wanna be able to receive payments in Bitcoins. Now the reason they wanna be able to receive payments in Bitcoins, let’s say, is not that the merchant is so excited about Bitcoins, but simply because their customers wanna be able to pay in Bitcoins. What the merchant wants is to receive dollars or local fiat currency, whatever that is, at the end of the day. They wanna have some way of receiving payments in Bitcoins which is easy for them to deploy, so they don’t have to worry a lot about technology changing their website or building some kind of point of sale technology. And they also want low risk. There are various risks associated with receiving payments in Bitcoins. And the merchant doesn’t wanna have to worry about those, so they don’t wanna have to worry about technology risk. That is, the risk that by changing their technology something will go wrong, their website will go down, something will malfunction, and that will cost them money. They don’t wanna security risks of handling Bitcoins, the possibility that someone will break into their hot wallet, or some employee will make off with their Bitcoins. And they don’t wanna deal with the exchange rate risk, that the value of a Bitcoin in dollars may fluctuate from time to time. And the merchant who might wanna sell a pizza for $12 wants to know that they’re gonna get $12 or something close to it, and that the value of the Bitcoin that they received in exchange for that pizza won’t drop drastically before they can get it, before they can exchange those Bitcoins for dollars. So the merchant wants to be isolated from all of that. And so the reason that we have payment services is fundamentally to allow both of these parties to be happy and get what they want while someone else takes care of bridging the gap between these different desires.
Quindi lo scenario qui è che abbiamo un mercante. Forse è un venditore online di alcuni tipi di beni o servizi. Forse è un commerciante al dettaglio locale, e vogliono essere in grado di ricevere pagamenti in Bitcoin. Ora, la ragione per cui vogliono essere in grado di ricevere pagamenti in Bitcoin, diciamo, non è che il commerciante è così entusiasta dei Bitcoin, ma semplicemente perché i loro clienti vogliono essere in grado di pagare in Bitcoin. Ciò che il mercante vuole è ricevere dollari o valuta fiat locale, qualunque cosa sia, alla fine della giornata. Vogliono avere un modo per ricevere pagamenti in Bitcoin che è facile da implementare, quindi non devono preoccuparsi molto della tecnologia che cambia il loro sito web o della costruzione di una sorta di tecnologia del punto vendita. E vogliono anche un basso rischio. Ci sono vari rischi associati alla ricezione di pagamenti in Bitcoin. E il commerciante non vuole preoccuparsi di quelli, quindi non vogliono preoccuparsi del rischio tecnologico. Cioè, il rischio che cambiando la loro tecnologia qualcosa andrà storto, il loro sito web andrà giù, qualcosa funzionerà male, e questo gli costerà dei soldi. Non vogliono i rischi per la sicurezza di gestire Bitcoin, la possibilità che qualcuno possa infrangere il loro portafoglio caldo, o qualche dipendente se ne andrà con i loro Bitcoin. E non vogliono affrontare il rischio di cambio, che il valore di un Bitcoin in dollari può variare di volta in volta. E il mercante che vorrebbe vendere una pizza a $ 12 vuole sapere che otterrà $ 12 o qualcosa di simile, e che il valore del Bitcoin che ha ricevuto in cambio di quella pizza non diminuirà drasticamente prima che possano prendilo, prima che possano scambiare quei Bitcoin con dollari. Quindi il commerciante vuole essere isolato da tutto ciò. E quindi la ragione per cui disponiamo di servizi di pagamento è fondamentalmente quella di permettere a entrambe queste parti di essere felici e ottenere quello che vogliono mentre qualcun altro si occupa di colmare il divario tra questi diversi desideri.
04.05.02
So the process by which a merchant might arrange to accept Bitcoin payments on their site through a payment service would work something like this. The merchant would first go to the payment services website, and they’d fill out a form that looks something like this. This particular form comes from a service called Coinbase. And so the merchant says, all right I want to display a button on my webpage. I want it to be a Buy Now button. I want the button to look like this. Here’s the name of the item that is being bought. Here’s the sale price amount, which can be in either Bitcoins, or dollars, or some other currency. And then here’s where the funds should be sent when the customer buys. The merchant then, having filled that out, presses this button to generate button code, and out will come a bunch of HTML code that the merchant can just drop into their website. The merchant will put that into their website, and what will appear on the website to the customer will be a button that looks like whatever they chose. When the customer pushes that button, then a bunch of payment magic will happen, and the merchant will eventually get a confirmation saying that, yeah, a payment was made by this customer for Alpaca Socks in such and such amount. So the way that that actually works, or one typical way that the mechanism might work for a payment, is illustrated here.
Quindi il processo attraverso il quale un commerciante potrebbe organizzare di accettare pagamenti Bitcoin sul proprio sito attraverso un servizio di pagamento funzionerebbe in questo modo. Il commerciante dovrebbe prima accedere al sito Web dei servizi di pagamento e compilare un modulo simile a questo. Questa particolare forma proviene da un servizio chiamato Coinbase. E così dice il commerciante, va bene, voglio mostrare un pulsante sulla mia pagina web. Voglio che sia un pulsante Acquista ora. Voglio che il pulsante assomigli a questo. Ecco il nome dell’articolo che viene acquistato. Ecco l’importo del prezzo di vendita, che può essere in Bitcoin, o in dollari, o in un’altra valuta. E poi ecco dove i fondi dovrebbero essere inviati quando il cliente compra. Il commerciante quindi, dopo averlo compilato, preme questo pulsante per generare il codice del pulsante, e uscirà un mucchio di codice HTML che il commerciante può semplicemente inserire nel suo sito web. Il commerciante lo inserirà nel loro sito Web e ciò che apparirà sul sito Web al cliente sarà un pulsante che assomiglia a qualsiasi cosa scelga. Quando il cliente preme quel pulsante, succederà un po ‘di magia di pagamento, e il commerciante riceverà una conferma dicendo che, sì, un pagamento è stato effettuato da questo cliente per Alpaca Socks in tale quantità. In questo modo viene illustrato il modo in cui funziona, o un modo tipico in cui il meccanismo potrebbe funzionare per un pagamento.
04.05.03
Here we have down at the bottom a user who wants to buy something from the merchant who’s up here. And we have over here the payment service.
Okay, so the user goes to the merchant’s website. They shop, they pick out an item they wanna buy, and when it comes time to pay, the merchant will deliver a web page which will contain they pay with Bitcoin button, and it will contain some other information. It will contain a transaction ID, that is some identifier that is meaningful to the merchant in their own accounting system, along with an amount that they wanna be paid. And this will basically be the magic HTML code that was provided earlier by the payment service. The user, if they wanna pay with Bitcoins, will click that button. That will cause information to be sent to the payment services in HTTP, or HTTPS ideally, request which says that that button was clicked. Here’s the transaction ID from the merchant, here’s the amount, and of course the identity of the merchant is implicit here. When that happens, now the payment service knows that this customer, whoever they are, wants to pay a certain amount of Bitcoins. And so the payment service will pop up some kind of a box or do some kind an interaction with the user in which the user will receive information about how to pay, and the user will then initiate a Bitcoin transfer to the payment service.
Once the user has created that payment, then the payment service will send back information. Might be a redirect of some kind, maybe an HTTP redirect or something else that comes back to the user’s browser, and causes the user’s browser to send a message on to the merchant from the payment service saying, it looks okay so far. And then later, the payment service will directly send a confirmation saying that yes, in correspondence with this transaction ID that you the merchant created the following amount was spent, that this is fully confirmed in the Bitcoin block chain, and the payment service will confirm that it’s giving you the money at the end of the day. So once that happens, now the merchant knows that the payment is confirmed, and they can go ahead and allow whatever the item is that this user bought to be shipped out to the user. And then the user will eventually get the item, and everyone is happy.
So this is a typical kind of flow. The details of the flow might work a little differently depending on which payment service you’re using, but that’s the idea. From the merchant’s standpoint, what happens is, they include this blob of HTML in their website that eventually they get this tentative okay, things are going ahead, and eventually a firm confirmation from the payment service. They use this transaction ID to match up the purchase of this particular Snuggie by this particular user in their accounting system. And they use the confirmation to know they got paid. And now, the final step is the one in which the payment service actually gives money to the merchant.
Qui abbiamo in basso un utente che vuole comprare qualcosa dal commerciante che è quassù. E abbiamo qui il servizio di pagamento.
Va bene, quindi l’utente visita il sito Web del commerciante. Acquistano, scelgono un oggetto che vogliono acquistare e quando arriva il momento di pagare, il commerciante consegnerà una pagina web che conterrà il pagamento con il pulsante Bitcoin e conterrà alcune altre informazioni. Conterrà un ID transazione, ovvero un identificatore significativo per il commerciante nel proprio sistema contabile, insieme a un importo che si desidera venga pagato. E questo sarà fondamentalmente il codice HTML magico che è stato fornito in precedenza dal servizio di pagamento. L’utente, se vuole pagare con Bitcoin, farà clic su quel pulsante. Ciò farà sì che le informazioni vengano inviate ai servizi di pagamento in HTTP, o idealmente HTTPS, richiesta che dice che quel pulsante è stato cliccato. Ecco l’ID della transazione dal commerciante, ecco l’importo e, ovviamente, l’identità del commerciante è implicita qui. Quando ciò accade, ora il servizio di pagamento sa che questo cliente, chiunque sia, vuole pagare una certa quantità di Bitcoin. E così il servizio di pagamento farà apparire una sorta di box o fare un qualche tipo di interazione con l’utente in cui l’utente riceverà informazioni su come pagare, e l’utente avvierà quindi un trasferimento di Bitcoin al servizio di pagamento.
Una volta che l’utente ha creato quel pagamento, quindi il pagamento servizio di assistenza invierà le informazioni. Potrebbe essere un reindirizzamento di qualche tipo, magari un reindirizzamento HTTP o qualcos’altro che ritorna al browser dell’utente, e fa sì che il browser dell’utente invii un messaggio al commerciante dal servizio di pagamento dicendo che sembra tutto ok. E poi, il servizio di pagamento invierà direttamente una conferma dicendo che sì, in corrispondenza di questo ID transazione che il commerciante ha creato il seguente importo è stato speso, che questo è completamente confermato nella catena di blocchi Bitcoin, e il servizio di pagamento confermerà che ti sta dando i soldi alla fine della giornata. Quindi, una volta che ciò accade, ora il commerciante sa che il pagamento è confermato, e possono andare avanti e consentire qualsiasi cosa l’oggetto acquistato dall’utente per essere spedito all’utente. E poi l’utente alla fine otterrà l’oggetto, e tutti sono felici.
Quindi questo è un tipo tipico di flusso. I dettagli del flusso potrebbero funzionare in modo leggermente diverso a seconda del servizio di pagamento che stai utilizzando, ma questa è l’idea. Dal punto di vista del commerciante, ciò che accade è che includono questo blob di HTML nel loro sito Web che alla fine ottengono questo tentativo, le cose stanno andando avanti e alla fine una ferma conferma dal servizio di pagamento. Usano questo ID transazione per abbinare l’acquisto di questo particolare Snuggie da parte di questo particolare utente nel loro sistema di contabilità. E usano la conferma per sapere che sono stati pagati. E ora, il passo finale è quello in cui il servizio di pagamento dà effettivamente soldi al commerciante.
04.05.04
Okay, so the end result of this whole process is the following. That the customer pays Bitcoins some number of Bitcoins, that the merchant gets dollars. That’s what the merchant wanted, they wanted to sell that item for a particular number of dollars or whatever their local fiat currency is. The merchant gets the number of dollars they asked for minus a small percentage. The payment service is going to take a small percentage as a fee, maybe a couple of percent. And the payment service does everything else. The payment service receives the Bitcoins that the customer paid. It pays out the dollars maybe at the end of every day. It makes a deposit into the merchant’s bank account of all of the payments that came in that day. And of course it keeps a small percentage, and that’s how it makes its profit.
And the payment service absorbs all of the risks involved in this process. It absorbs the security risk, so it has to have good management of the Bitcoins, of its cold storage and all of that. It absorbs the exchange rate risk because it’s receiving Bitcoins and paying out dollars. If the price of dollars against Bitcoins fluctuates wildly, the payment service might be unhappy. Then again, if it fluctuates wildly in the other direction, the payment service might be happy, but that risk, that uncertainty and absorbing it is part of what the payment service does. One thing to note here, is that the payment service, if it’s operating at a large scale, is receiving large numbers of Bitcoins and paying out large numbers of dollars. And therefore, it’s going to have a constant need to exchange the Bitcoins its receiving for more dollars. So that it they can keep this whole cycle going. And so, a payment service is going to be an active participant in the exchange markets that link together, in this case, the dollar economy and the Bitcoin economy. And that’s another thing that they need to worry about. Not just what is the price of exchange, but how can we manage to exchange currency in this large volume? But in exchange for doing all of this stuff, the payment service gets their fee. And so this is potentially a lucrative business because it solves the mismatch between the customer’s desire to pay Bitcoins, and the merchant’s desire to just get dollars and concentrate on just selling goods.
Okay, quindi il risultato finale di questo intero processo è il seguente. Che il cliente paghi Bitcoin un certo numero di Bitcoin, che il mercante guadagni dollari. Questo è quello che voleva il mercante, volevano vendere quell’oggetto per un particolare numero di dollari o qualunque fosse la loro moneta locale. Il commerciante ottiene il numero di dollari che ha chiesto meno una piccola percentuale. Il servizio di pagamento prenderà una piccola percentuale a pagamento, forse un paio di percento. E il servizio di pagamento fa tutto il resto. Il servizio di pagamento riceve i Bitcoin che il cliente ha pagato. Paga i dollari forse alla fine di ogni giorno. Effettua un versamento sul conto bancario del commerciante di tutti i pagamenti effettuati in quel giorno. E ovviamente mantiene una piccola percentuale, ed è così che fa il suo profitto.
E il servizio di pagamento assorbe tutti i rischi coinvolti in questo processo. Assorbe il rischio per la sicurezza, quindi deve avere una buona gestione dei Bitcoin, della sua conservazione a freddo e di tutto ciò. Assorbe il rischio del tasso di cambio perché riceve Bitcoin e paga dollari. Se il prezzo dei dollari contro Bitcoin oscilla selvaggiamente, il servizio di pagamento potrebbe essere infelice. Poi di nuovo, se fluttua selvaggiamente nella direzione opposta, il servizio di pagamento potrebbe essere felice, ma quel rischio, quell’incertezza e l’assorbimento fanno parte di ciò che fa il servizio di pagamento. Una cosa da notare qui è che il servizio di pagamento, se funziona su larga scala, sta ricevendo un gran numero di Bitcoin e sta pagando un grande numero di dollari. E quindi, avrà sempre bisogno di scambiare i Bitcoin con quelli ricevuti per più dollari. In modo che possano continuare l’intero ciclo. E così, un servizio di pagamento sarà un partecipante attivo nei mercati valutari che collegano insieme, in questo caso, l’economia del dollaro e l’economia Bitcoin. E questa è un’altra cosa di cui devono preoccuparsi. Non solo qual è il prezzo di scambio, ma come possiamo riuscire a scambiare valuta in questo grande volume? Ma in cambio di fare tutte queste cose, il servizio di pagamento prende la loro quota. E quindi questo è potenzialmente un business redditizio perché risolve il disallineamento tra il desiderio del cliente di pagare Bitcoin e il desiderio del commerciante di ottenere solo dollari e concentrarsi solo sulla vendita di beni.
[top]
© Edward W. Felten – Professor of Computer Science and Public Affairs Princeton University
SEZIONE 04.04
Portafogli online e Cambi
SEZIONE 04.06
Commissioni di transazione